lunedì 31 dicembre 2018

Classifica 2018

Rieccomi qui sul blog, dopo tanto tempo. Non avevo mai lasciato trascorrere tanto tempo senza scrivere nulla, ma una spiegazione c'è, come vi ho già raccontato, ed è questa: ho ripreso una delle mie passioni, la scrittura di racconti e fanfiction.

Per me è una particolare soddisfazione, non solo perchè da anni ormai ero ferma, avevo solo idee che riuscivo a buttare giù in riassunti, ma mai a concretizzare in racconti veri e propri, ma perchè scrivere queste cose mi dà davvero una gioia che da tempo non provavo.

Pensate che alcune sere le passo a scrivere senza fermarmi un minuto!

Mi sono iscritta a due siti e lì pubblico le mie storie.

Purtroppo non ho grande riscontro, visto che per ora ho postato tre storie delle quali solo una ha ricevuto dei commenti; ma già solo vedere pubblicati dei lavori "miei" è per me fonte di grande soddisfazione.

Comunque sia presto riprenderò anche con le recensioni di libri e film.

Intanto passiamo al solito bilancio di fine anno.

Librescamente  parlando, ni: a parte "La futura regina" di Philippa Gregory, che con tutti i suoi difetti mi ha fatto emozionare moltissimo facendomi scoprire due personaggi e una storia che ho amato molto di primo acchito, grandi entusiasmi non ce ne sono stati, del resto è già tanto che ce ne sia stato uno, non si può vivere solo di grandi emozioni. Devo dire però che ho letto molti buoni /ottimi libri, quindi va bene così.

Come vita personale, devo dividere il tutto in due parti: la parte lavorativa è andata benissimo, ho avuto belle esperienze con belle persone e ho lavorato fino alle vacanze di Natale in maniera continuativa; vita privata....ormai ho finito i veli pietosi, e sto cercando di rassegnarmi. Che vi devo dire gente...non tutti sono Anna e Riccardo (che a un certo punto della loro vita però hanno avuto un'escalation di disgrazie fino alla morte, quindi anche no).

Ecco qui la mia classifica dei libri 2018:

- Sergio Ramelli: quando uccidere un fascista non era reato (Paola Ramella);
- La futura regina (Philippa Gregory);
- Il rogo di Primavalle: l'omicidio politicamente corretto dei fratelli Mattei (
- Gli eroi di via Fani (Filippo Boni);
- La favolosa vita di Henry N.Brown, orsetto viaggiatore (
- Una questione privata (Beppe Fenoglio);
- Natale in giallo. 

Concludo augurando una buona fine e un buon inizio, buon 2019 a tutti!

domenica 2 dicembre 2018

Non sono sparita....

Mi rendo conto che sono assente dal blog da lungo tempo...forse non sarò mancata a molti, dato che qui non mi legge nessuno, ma una spiegazione è meglio metterla ugualmente.
In questo periodo mi sono dedicata completamente alla scrittura di fanfiction; da quando- come avevo raccontato qualche post fa- ho trovato il coraggio di iscrivermi a due siti dove si possono pubblicare, sono un vulcano di furore creativo. 
per me è una particolare soddisfazione, non solo perchè da anni ormai ero ferma, avevo solo idee che riuscivo a buttare giù in riassunti, ma mai a concretizzare in racconti veri e propri, ma perchè scrivere queste cose mi dà davvero una gioia che da tempo non provavo. 
Pensate che alcune sere le passo a scrivere senza fermarmi un minuto!
Purtroppo non ho grande riscontro, visto che per ora ho postato tre storie delle quali solo una ha ricevuto dei commenti; ma già solo vedere pubblicati dei lavori "miei" è per me fonte di grande soddisfazione. 
Comunque sia presto riprenderò anche con le recensioni di libri e film.

A presto!