lunedì 5 novembre 2018

La citazione

Oggi farò una cosa insolita per questa rubrichetta, in cui solitamente riporto citazioni di libri, famosi o meno ma comunque libri veri scritti da autori reali: oggi riporterò la parte conclusiva di una fanfiction (che ho letto sul sito "AO3") che ho trovato davvero stupenda. Il tema- non picchiatemi- sono ancora loro: Riccardo e Anna. Forse in questo caso sarebbe meglio fare un piccolo riassunto della storia, ma ora non me la sento: a volte le emozioni che provo leggendo certe storie, libri o fanfiction o film che siano, sono talmente forti che mi costringono a staccarmi per un po', per evitare reazioni esagerate che non mi fanno bene, se non altro perchè provocano chi vive con me in modo negativo, innescando una spirale di dolore ancora più forte.  In caso correggerò nei prossimi giorni il post,  se qualcuno dovesse commentare tenga conto di questa cosa.



"Nevicò a Londra, quella notte. In un angolo dimenticato della città, che molti secoli prima era stato il giardino di un palazzo reale, apparvero i fantasmi di un uomo e di una donna. Brillarono  per un momento, giusto il tempo di ritrovarsi e prendersi per mano; poi si allontanarono fino a scomparire nel vento, mentre la neve ricopriva lo spazio dove erano stati."


Dalla Fanfiction "Let me sit heavy on thy soul", autore/autrice "Thistlerose". 


Nessun commento:

Posta un commento