mercoledì 16 agosto 2017

Il primo appuntamento con i libri


1- Il primo appuntamento imbarazzante: il libro dove mancava qualcosa, non era un brutto libro ma non c'era la scintilla: 

La chimera, di Sebastiano Vassalli. Gli elementi per una lettura che rimanesse tra le mie preferite, ma non ho mai capito il perchè...nisba. 



2- Un libro che si è rivelato essere più brutto di quello che ti aspettavi: 

"Uno splendido sbaglio" di Jamie McGuire. Non che la trama mi attirasse più di tanto, ma leggendolo si è rivelato un vero orrore.


3- Un primo appuntamento ben preparato: un libro che si è rivelato migliore di quello che ti aspettavi:

Il ladro di anime, di Paul Doherty. Letto perchè vinto alla pesca dell'oratorio, inizialmente non mi intrigava più di tanto anche solo leggendo la trama: lo ricordo invece come una lettura che mi ha molto coinvolto e appassionato (anche se l'ho letto una sola volta, nel 2002, e non è rientrato nei miei preferiti). Anche ben scritto e ben congeniato.

4- Bello ma stupido: libro bello fuori ma brutto dentro

Marina Bellezza, di Silvia Avallone. Bellissima copertina, ma uno dei libri più brutti che abbia mai letto (con grande dispiacere visto che ho amato moltissimo "Acciaio").

5- Appuntamento al buio: un libro che hai preso senza saperne nulla a riguardo:

"Una granita di caffè con panna", di    , preso perchè mi attirava il titolo. In effetti, a tutt'oggi se mi chiedete di cosa tratta...non ricordo più nulla! Se non che non mi era dispiaciuto...chissà, forse è l'occasione per rileggerlo.


6- Speed dating: in libro che hai letto supervelocemente: 

Solitamente tutti quelli di Camilleri, ci impiego pochi giorni a leggerli.


7-Il rimpiazzo: un libro che hai letto troppo presto dopo uno che ti è piaciuto particolarmente, e che quindi non sei stato in grado di apprezzare: 

A dire la verità, non me ne viene in mente nessuno.

8- Troppo entusiasta: un libro che ti è sembrato ci stesse provando troppo: 

9- Il perfetto primo appuntamento: un libro che ha fatto tutto bene per te:

 Quella vita che ci manca, di Valentina D'Urbano. Uno dei miei colpi di fulmine libreschi, un libro che già mi ha attirato dalla copertina...indescrivibile. leggetevi la recensione!


10_ Primo appuntamento umiliante: qual libro ti imbarazza  ad ammettere che ti è piaciuto?

Solitamente non mi imbarazza ammettere che un libro o un film mi è piaciuto: ammetto tranquillamente ad esempio che a me i cinepanettoni piacciono- certo non tutti- come mi piacciono i romance. Dipende sempre dal film o dal libro, a mio avviso. A me è piaciuto "Tre metri sopra il cielo" di Federico Moccia, e non mi imbarazza ammetterlo, anche se quando lo dico ho imparato a fare doverose premesse per cercare di evitare sogghigni e facce schifate....

Nessun commento:

Posta un commento