martedì 6 giugno 2017

La mia vita attraverso i libri- Adolescenza


Eccoci alla seconda parte de "La mia vita attrverso i libri": oggi parlerò della mia adolescenza. Un'età critica ma anche quell'età in cui si formano solitamente gusti e impressioni, dove si scoprono o si consolidano passioni e inclinazioni; un'età in cui si è solitamente più aperti alla "scoperta". Riguardo alla lettura, per me è stato così: ho letto veramente di tutto, dai classici a Liala o Danielle Steel (la prima presente in casa mia in quanto mia madre ha tutti i suoi libri). Molto più che nell'infanzia, i libri sono diventati per me fondamentali, i miei veri compagni di vita, i miei veri amici. Ho spaziato veramente tanto e ciò mi ha permesso di farmi una cultura in più campi e più argomenti, di conoscere bene autori di vario tipo, di spaziare con i gusti. E sopratutto, mi ha insegnato a ragionare con la mia testa, anche in questo campo.


Personalmente divido l'adolescenza in due periodi: preadolscenza (10-13) e adolescenza vera e propria (fino alla maggiore età, un po' stiracchiata verso i 20).




Dai 10 ai 13 anni:

- I promessi sposi (Alessandro Manzoni)

- I fratelli Karamazov (Fedor Dostoevskj)

- David Copperfield (Charles Dickens)  


- The Beatles 1962/1970: tutti i testi

- I miserabili (Victor Hugo)

- Odissea (Omero)

- Eneide (Virgilio)

- Lettere di condannati a morte della Resistenza Italiana




Dai 13 ai 18:

- Stagioni diverse (Stephen King)

- Il fu Mattia Pascal (Luigi Pirandello)

- Jack Frusciante è uscito dal gruppo (Enrico Brizzi)

- Antologia di Spoon River

- La stagione dell'arcobaleno (Lisa Gregory)

- Emma (Jane Austen)

- Orgoglio e pregiudizio (Jane Austen)

- Il barone rampante (Italo Calvino)

- D'amore e ombra (Isabel Allende)

- I piccoli maestri (Luigi Meneghello)

- L'uomo che ride (Victor Hugo)

- Italiani con la valigia (Beppe Severgnini)

- Il ritratto di Dorian Gray (Oscar Wilde)

- L'importanza di chiamarsi Ernesto (Oscar Wilde)

- Cronache di poveri amanti (Vasco Pratolini)   


- L'Italia del '900 (Indro Montanelli- Mario Cervi)

- Porci con le ali (Lidia Ravera- Marco Lombardo Radice)

Nessun commento:

Posta un commento