giovedì 9 febbraio 2017

L'anello di Re Salomone, di Konrad Lorenz




Titolo originale: Er redete mit dem Vieh, den Vögeln und den Fischen

Anno di pubblicazione: 1949

Ambientazione:

Trama online:

"Che i pesci possano essere estremamente passionali; che le tortore siano più feroci dei lupi con gli animali della propria specie; che un’oca possa credere di appartenere alla specie umana, e in particolare di essere la figlia dello scienziato che l’ha covata: ecco alcune delle sorprese che avranno i lettori di questo libro. Che cosa significhi capire gli animali moltissimi di noi lo hanno imparato dalle pagine di Lorenz. Non solo perché Lorenz è stato uno dei padri fondatori dell’etologia, ma perché Lorenz ha saputo vivere con gli animali, con una curiosità, un’affettuosità verso ogni creatura, un senso del gioco e un dono del raccontare le loro storie che mai ha manifestato così compiutamente come nell’Anello di Re Salomone."





Per molti risulterà incredibile data la fama del libro, ma non essendo un'amante degli animali,  questa pietra miliare dell'etologia è risultata per me una lettura molto noiosa (non sono nemmeno riuscita a finirlo, cosa che raramente mi capita con un libro) e che poco mi ha lasciato.
L'autore descrive la sua vita , per molti anni perennemente gomito a gomito con svariate specie di animali non solo domestici, ma anche scimmie, corvi, volatili di vario tipo ecc di cui ha studiato caratteri e comportamenti nel dettaglio; sinceramente- come lui stesso ammette all'inizio del libro- onore al merito alla povera mogli e al figlio che hanno dovuto sopportare una vita simile (ma probabilmente piaceva anche a loro): io non avrei retto un giorno in mezzo ad animali starnazzanti che rovinavano la casa distruggendo anche le stanze (l'episodio della scimmia confesso che mi ha inquietato non poco). Un merito dell'autore sta sicuramente nell'entrare nello specifico dell'argomento senza comunque andare troppo sul difficile per il lettore medio, anche se inevitabilmente il linguaggio non può che essere quello della scienza: e difatti ho fatto anche molta fatica a inquadrare varie speci di animali senza cercare la corrispondete foto in Rete. Ma ripeto, tenete conto che non amo particolarmente gli animali...
Certamente vi sono degli episodi divertenti e carini, che vedono come protagonisti principalmente volatili (famoso è l'episodio delle paperette che seguono Lorenz perchè, avendolo visto per primo dopo la nascita, pensano che sia la loro mamma), ma per il resto...esperimento fallito.

Nessun commento:

Posta un commento