lunedì 20 febbraio 2017

Chi ben comincia....

Ed eccoci al consueto appuntamento mensile con i migliori incipit tratti dai romanzi:






"Che splendida giornata", pensò Arianna Savelmini di Poggioalto, contemplando il cielo di smalto azzurro che regalava la lago la sua identica sfumatura. Fino al giorno prim dense nuvole avevano ingrigito l'aria, facendole temere per la festa nel parco. Quella mattina invece la sua camera era stata inondata dal sole, e sporgendosi dal davanzale il piccolo lago le era apparso come uno zaffiro incastonato nell'erba umida di rugiada.
- Buon compleanno, Arianna!-
Albertina fu la prima a farle gli auguri e lei si allontanò subito dalla finestra per accogliere il suo abbraccio. Gli abbracci di sua madre erano sempre stati rari e distratti, Floriana Savelmini era una donna lontana, troppo presa da mille malesseri per potersi occupare di qualsiasi altra cosa che non fosse la propria salute. "

Da "Il filo di Arianna" , di Ornella Albanese

Nessun commento:

Posta un commento