mercoledì 23 settembre 2015

The Beatles, di Brita Granström e Mick Manning



Anno di Pubblicazione:

Ambientazione: Liverpool, dal 1940 in poi.




Dal sito Gallucci:

"John, Paul, George e Ringo – quattro ragazzi di Liverpool – hanno cambiato per sempre la musica, e non solo. Come è stato possibile?
Scopri la storia della più importante rock band di tutti i tempi...

• L’infanzia difficile di John e l’amicizia con Paul
• Le prime esperienze al Cavern Club
• L’esplosione della Beatlemania
• Gli anni dei grandi album, dei film e dei tour
• L’impegno per la pace

Viaggia nel tempo per tornare a un’epoca senza Pc e Internet dove ogni sogno è stato possibile!"




Da Beatlesiana sfegatata la mia attenzione non poteva essere fortemente attirata da questo  libro che intende far conoscere anche ai più piccoli la storia di quattro amici inglesi che negli anni '60 non solo realizzarono il loro sogno di diventare una grande rock band, ma riuscirono a diventare quella che a tutt'oggi è effettivamente il gruppo più amato, nonostante siano passati più di 40 anni dal loro scioglimento.
Oltre al fatto naturalmente, che i Beatles cambiarono la storia della musica in molti modi che non sto qui a rivangare, e che sono gli autori di una canzone ancora oggi molto amata dai piccoli: "Obladì obladà".
Oggi, abiuati a strumenti sofisticatissimi e tecnologici, sembra impossibile pensare che c'è stato un tempo in cui si poteva vivere senza tutto ciò, e in cui bastavano semplicemente tre chitarre e una batteria, uniti ovviamente a entusiasmo e allegria, per regalare emozioni con la musica; la storia dei Beatles ci dimostra l'esatto contrario.
Attraverso illustrazioni molto colorate e semplificando notevolmente gli avvenimenti (sopratutto nell'ultima parte), gli autori raccontano la storia dei Fab Four rendendola accattivante anche per i più piccini, senza tralasciare nulla di fondamentale; partono infatti dalle singole storie dei quattro ragazzi quando non si conoscevano (compresi i  problemi di John Lennon, abbandonato dai genitori e cresciuto da una zia, la cui madre morì quando aveva 16 anni), gli autori ripercorrono la storia di un gruppo ma anche quella di un'epoca, non lesinando dettagli sulla nascita di album e canzoni.
Forse i piccolissimi non capiranno molto, meglio riservarlo a bimbi più grandi (dai sei anni in su), che magari potranno leggerselo da soli; e chissà che grazie a esso no nasca qualche nuovo piccolo beatlesiano....

Nessun commento:

Posta un commento