lunedì 22 giugno 2015

Chi ben comincia....

Eccoci all'appuntamento mensile con gli incipit dei romanzi.










"Io entrai nella malga e la Simonetta mi venne dietro; dava sempre l'impressione di venire dietro, come una cucciola. Aveva i capelli un po' arruffati, era senza rossetto, ma bella e fresca. La guerra era finita da qualche settimana. Il malgaro ci diede il latte nella ciotola di legno e lo bevemmo a turno.
Poi lui disse: "Ho sentito sparare".
"Sono venuto a ripigliarmi questo qui", dissi. Portavo il parabello in spalla, e l'avevo provato nel bosco. Funzionava perfettamente.
"Siamo sotto il Colombara con la tenda", dissi. "Sono tre giorni che siamo qui".
Lui domandò se eravamo fratelli e la Simonetta rispose di no.Quando andammo di fuori lui mi chiamò da parte e mi disse a mezza voce: "Tu hai un fiore". Aveva l'aria di dire che avrebbe preferito averlo lui, ma che almeno cercassi di esserne degno."


Luigi Meneghello, da "I piccoli maestri"

Nessun commento:

Posta un commento