domenica 23 novembre 2014

I libri di Peppa Pig, di Silvia D'Achille


Anno di pubblicazione: 2013/2014


Parlando di libri per bambini (in questo caso piccolissimi) non potevo certo trascurare la serie dedicata a uno dei personaggi più amati dai piccini...la mitica Peppa Pig! 

Dato il fenomeno, sono stati pubblicati davvero molti libri di questo personaggio,tutti dalla Giunti Kids, di vario formato e genere : abbiamo otto libretti piccoli cartonati con varie avventure ("L'armadio", "Il signor Dinosauro", "La festa di Carnevale", "Una gita nel bosco", "La fatina dei denti", e altri) di Peppa e amici, libri piccoli e maneggevoli che il bambino può prendere e sfogliare da solo; poi c'è "Ciao, io sono Peppa!", libro cartonato più grande e con la forma (come da copertina) della protagonista, che in prima persona ci presenta la famiglia, gli amici e tutto il suo mondo; c'è il libro natalizio "Il Natale di Peppa", dove la protagonista incontra addirittura Babbo Natale (unico personaggio umano della serie), poi "Le canzoni di Peppa Pig", con alcune canzoncine cantate nel cartone animato (francamente....meglio evitare!); "Dormi e sogna con Peppa", presentato come "una scatola piena di sorprese" per la buonanotte; "Il grande libro di Peppa", un libro di giochi un po' stile "Settimana Enigmistica", del tipo "nel negozio del signor Volpe trova questi oggetti"; "Il superlibro sonoro"- che mi pare si presenti già da solo;"In vacanza con Peppa", un libro da colorare; "Peppa Stickers"(anche qui l'essenza sta nel titolo). 

La gamma è veramente molto vasta e non riesco a presentarli tutti in un post, anche perchè pare che continuino periodicamente a uscire....comunque i piccoli fan di Peppa non rimarranno insoddifatti, dato che, nello stile semplice che tanto amano, viene riprodotto il mondo di Peppa e dei suoi amici: la famiglia, gli amici, l'ospedale, la scuola, il treno....il tutto con colori vivaci, modelli adatti a ogni età (c'è anche un libretto di gomma da portare nella vasca) e maneggevoli anche per i piccolissimi.
Ora che arriva il Natale, un'idea da non sottovalutare, no?





     

Nessun commento:

Posta un commento