giovedì 9 maggio 2013

Promessa d'amore, di Carolyn Davidson


Titolo originale The wedding promise

Prima pubblicazione: 1998

Ambientazione: Stati Uniti,1867.

Collegamenti con altri romanzi : Il romanzo ha un seguito, BALLATA PER ALICIA

Rimasta orfana di entrambi i genitori durante il viaggio verso l’Ovest intrapreso mesi prima, Rachel Sinclair decide di continuare il viaggio assieme ai due fratellini Jay e Henry, ma nonostante la loro intraprendenza i tre sono presto costretti a fermarsi in una baracca a causa della mancanza di beni di prima necessità per continuare il viaggio, e soprattutto di denaro. Il padrone del terreno su cui la baracca sorge è Cord McPherson, proprietario di un ranch, che da subito rimane affascinato da Rachel tanto che per aiutarla decide di assumerla per occuparsi della casa e della cucina. Da subito Rachel si conquista l’affetto e la stima di tutti i lavoranti del ranch, ma deve vedersela con due grossi problemi: uno è la crescente attrazione che prova per Cord, e che lei sa benissimo essere pienamente ricambiata; l’altro è Jake, il fratello di Cord, un ex pianista che da quando è tornato dalla guerra privo di entrambe le gambe vive rinchiuso nella sua stanza odiando tutto e tutti, e allontanando anche le persone che lo amano.
Per quanto riguarda il secondo ostacolo, pian piano Rachel riesce a penetrare la scorza dura del reduce, rendendo possibile anche il riavvicinamento tra Jake e Lorena, la fidanzata che lui aveva lasciato dopo la guerra per vergogna e che invece lo ama ancora; per quanto riguarda il primo ostacolo, beh…ovvio che più di tanto i nostri protagonisti non potranno resistere alla freccia di Cupido.


 

Ancora una volta questa bravissima scrittrice americana, Carolyn Davidson, ci regala un bellissimo romanzo dove l’amore si manifesta in maniera semplice e autentica, irrompendo nella vita dei protagonisti attraverso gesti ed emozioni autentiche, tralasciando le grandi e sfrenate passioni per un sentimento duraturo e ugualmente profondo.
Stavolta più dei due protagonisti ho apprezzato molto i due personaggi secondari e la loro storia; i personaggi principali, Cord e Rachel,sono carini e gradevoli, la loro storia scorre con quel tanto di coinvolgimento richiesto per seguirla e sono anche protagonisti di momenti molto divertenti. Sono inoltre ben delineati psicologicamente,insomma non stanno sullo sfondo, anche se la loro attrazione pare francamente esagerata (dopo due minuti che si sono visti…).
Ma sono Jake e Lorena che hanno completamente catturato la mia attenzione e il mio interesse, anche se la loro coppia si rifà al canone “la bella e la bestia”: lui reduce dalla guerra, dove ha perduto entrambe le gambe, perdita che lo ha irrimediabilmente amareggiato col resto del mondo; ma il suo più grande dolore è quello di non poter più suonare il pianoforte, visto che prima della guerra era un ex pianista, e così si richiude in camera propria non permettendo a nessuno o quasi di entrare nel suo regno di dolore e malinconia. Prima della guerra Jake era fidanzato con la bella Lorena, una donna forte anche di carattere; ma dopo la tragedia ha allontanato anche lei dalla sua vita, nonostante l’amore che ancora provava, o forse proprio per quello, e nonostante questo amore fosse ricambiato e non badasse a ciò che nel frattempo era successo. Questi due personaggi dono precipitati in un tunnel di sofferenza dal quale non riescono a trovare il modo di uscire; ma l’arrivo di Rachel, con la sua caparbietà e risolutezza, darà modo anche a loro di tornare alla vita, attraverso un percorso di accettazione della sofferenza in quanto tale e di archiviazione del passato,per lasciare spazio al futuro e alla felicità.


2 commenti:

  1. l'ho letto tempo fa, carino. se non ricordo male faceva parte di una serie molto carina

    RispondiElimina
  2. Si, sono due libri, a breve ci sarà anche la recensione del secondo.

    RispondiElimina