sabato 4 maggio 2013

I Personaggi:Damon Salvatore

Libri: la serie IL DIARIO DEL VAMPIRO, di Lisa Jane Smith

Damon è uno dei personaggi che negli utlimi anni ho trovato più notevoli sia nella lettura che nel telefilm, seppure in molte cose sia diverso da una parte e dall'altra.

Nei libri: Damon Salvatore nasce in Italia nel XVI secolo- se non ricordo male a Firenze- ed è il figlio maggiore del conte Giuseppe. Come tale viene mandato all'università, cui però si dedica molto poco preferendo vino, donne e gioco d'azzardo e sperperando così la rendita del padre. Un giorno torna a casa e qui vi incontra la bella Katherine in visita col padre, sia lui che il fratello Stefan se ne innamorano e chiedono alla giovane di scegliere; la furbetta sceglie entrambi e i due fratelli cominciano a odiarsi, tanto che Katherine un giorno sparisce lasciando una lettera dove annuncia di essersi suicidata sperando che,con la sua morte, i due fratelli facciano pace.
Così ovviamente non è tra i due comincia una guerra secolare....

Nel telefilm: Damon Salvatore nasce nel Sud Degli Stati Uniti ed è figlio di Giuseppe Salvatore, un immigrato italiano diventato ricco possidente. Lui e Stefan seppure molto diversi sono legatissimi, anche se il secondo risulta essere ilpreferito del padre perchè poco ribelle rispetto al fratello (preferenza di cui Damon soffre senza darlo a vedere). Tornato a casa perchè la sua indole ribelle poco si confà con la disciplina richiesta dalla vita militare, Damon si innamora della bella Katherine Pierce, un'ospite in casa, di cui è innamorato anche Stefan. Nel frattempo il padre dei due fratelli li mette in guardia sul pericolo della presenza di vampiri nella loro comunità,chiedendo loro  fare la loro parte per cacciarli; siccome i deu sanno che Katherine e i suoi amici sono vampiri se ne stanno zitti ma ovviamente la vicenda precipita...

Insomma,  il telefilm ha stravolto quasi del tutto la vicenda trascritta nel libro- per una volta, a mio avviso, a favore della trsposizione TV per tutti i personaggi e la storia-Damon però rimane fondamentalmente lo stesso: un vampiro crudele,spietato, a cui non importa nulla degli esseri umani che uccide, capace di mentire senza rimorsi anche a sè stesso per nascondere i lampi di umanità che ogni tanto fa trapelare (li giustifica come capricci che ogni tanto lo prendono e che soddisfa per noia), che nel primo romanzo non compare direttamente, ma la cui presenza "nascosta" si fa sentire incombente sugli altri, catalizzando l'attenzione del lettore.
Damon a mio avviso colpisce perchè unisce freddezza e passione in maniera estrema, è spietato ma è anche capace di sacrificarsi per amore della scipita (Nel telefilm, nel libro è antipatica)Elena, che chiaramente gli preferisce lo sbiadito fratello Stefan, che Damon dice di odiare ma con il quale ha un rapporto di odio-amore  a mio avviso abbastanza interessante.
Sempre mia opinione personale, per Damon ci voleva una compagna che fosse un personaggio altrettanto forte e capace di tenergli testa, anche perchè francamente a lungo andare questo tira e molla a triangolo più che intrigare stufa...ma insomma non una come Elena, che lascia sempre l'impressione che non sia innamorato di lei in quanto tale ma solo perchè è la ragazza di suo fratello, come già successo secoli prima.
Faccio notare che nel libro Stefan e Damon inizialmente sono due giovani italiani viventi nella Firenze rinascimentale...con quei nomi, credibilissimi eh!!! Forse l'autrice ha voluto fare un'omaggio alla cultura italiana, in tal caso poteva inventarsi un'altra maniera...Riguardo al personaggio invece , devo dire che ha saputo fare un lavoro degno di nota, creandogli attorno un'aria di aspettativa, di mistero, di fascino e sensualità davvero forti.
Comunque sia, sia nei libri che nella serie tv unico personaggio davvero degno di nota, altro che Edward Cullen!!!

4 commenti:

  1. Ahahahah "altro che Edward Cullen" ahahah sei troppo forte e concordo in pieno con te :P
    I libri non li ho letti e sinceramente non credo che li leggerò.. ormai sono immersa nel telefilm e trovarmi di fronte un'altra storia e - sostanzialmente - altri personaggi non mi intriga.
    Sono d'accordo con te su questo personaggio: è intrigante, misterioso, affascinante, pericoloso ma anche estremamente umano. Il tutto è reso perfettamente da Ian Somerhalder.. mai attore fu più azzeccato e - scusami - tanto tanto gnocco :">
    Purtroppo nella quarta stagione l'hanno rovinato, ormai si è totalmente rincitrullito a stare dietro a Elena, per lui come dici tu, c'era bisogno di una donna forte e in gamba e soprattutto che lo amasse veramente.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io sto vedendo la terza serie e sinceramente pure io mi sto stufando , ecccheccacchio avrà 'sta Elena per corrergli dietro in questo modo...del resto, guardando gli altri personaggi femminili, non vedo comunque valide alternative. ci vuole un personaggio nuovo di zecca!

      Elimina
    2. Eh purtroppo le cose andranno peggiorando... anzi, ti consiglierei proprio di saltare l'inutile patetica quarta stagione!! Prima non vedevo l'ora di vedere come andava a finire, ogni puntata era emozionante e commovente ma ora... mamma mia per carità @.@

      Elimina
    3. grazie del consiglio...ne terrò conto ma vedremo, in fondo Damon è sempre Damon.

      Elimina