domenica 10 febbraio 2013

Il diario del vampiro- La lotta, di Lisa Jane Smith






Dopo l’improvvisa scomparsa di Stefan, creduto l’assassino del signor Tanner, Elena lo cerca disperata, facendo la conoscenza di Damon, suo fratello, anche lui vampiro ma malvagio e diabolico, che le offre immortalità e potere se diventerà la sua compagna. La ragazza rifiuta, scatenando l’ira di Damon che minaccia d fare di tutto per vendicarsi e piegarla al suo volere.
In effetti, dopo che Stefan è stato ritrovato e i due ragazzi hanno ricominciato la scuola, qualcuno comincia a diffondere pezzi del diario di Elena rubatole tempo addietro; pezzi molto intimi che parlano di Stefan e dei sentimenti che la ragazza nutre per lui. Elena e le sue amiche Bonnie e Meredith si danno da fare per scoprire chi sia l’utore di questo spiacevole scherzo, ma la ragazza non può dire a nessuno che sospetta di Damon, che infatti a sua insaputa mentre lei dormiva ha
scambiato del sangue con lei…



Secondo episodio della saga di Lisa Jane Smith, come il primo non è nulla di che: a parte la sempre più marcata differenza con la serie Tv (oggettivamente migliore), l’unico motivo di interesse, come al solito, è il personaggio di Damon, che con poche mirate apparizioni riesce a catalizzare l’attenzione del lettore molto più dei continue smiela menti tra Elena e Stefan.
A proposito di questo personaggio, apriamo un attimo la parentesi riguardo alla serie TV: no, ma l’avete vista la puntata dell’altra sera ?! Io ho fatto in tempo a vederla nonostante gli orari impossbili e vi devo dire che mi sono sganasciata dalle risate: ma come, dopo 300 puntate questo si è finalmente svegliato cominciando a sospettare che il fratello non lo aiuta in quanto tale ma perché innamorato della sua ragazza?! Ben svegliato caro Stefan!!!
Certo è incredibile come un’autrice riesca a concentrare il meglio di sé su un unico personaggio, a differenza della sua collega Meyer la Smith sa scrivere abbastanza bene creando oltretutto la giusta atmosfera perennemente cupa che si percepisce dalla storia, ciononostante credo che il suo difetto principale sia perdersi un po’ in mezzo a tanti personaggi, oltre (a mio modesto avviso) a diluire e a volte a lasciar perdere del tutto i vari misteri senza risolverli.
Aggiugiamo poi che io non ho davvero molto feeling con le storie di vampiri…

Approfitto comunque per lanciare un appello:Damon, Elena ha ragione! Dai fastidio, sempre a seguirla, sempre a intrufolarti nei suoi sogni, addirittura con l’inganno sei entrato in casa sua stringendo amicizia con lo zio….insomma basta!!! Lasciala in pace, no?
Vieni pure a casa mia che sarai ben accolto…:)

5 commenti:

  1. Quindi pure nei libri Damon è il personaggio più attraente e interessante?
    Io con la serie sono al passo con l'America e devo dire che purtroppo la quarta stagione non mi sta attirando granché, anzi, mi ha quasi stancata, anche se le ultime due puntate sono state abbastanza appassionanti...
    Comunque non ho il coraggio di leggere i libri!!

    RispondiElimina
  2. Sai cos'è?
    per Damon ci vuole una compagna degna di lui e non quella pappamolletta di Elena!!!
    io ovviamente ho già fantasticato in meirto e buttato giu l'abbozzo di un personaggio....

    RispondiElimina
    Risposte
    1. aaaa una fan fiction? Bene bene :-)

      Elimina
    2. no, per ora solo l'abbozzo di un personaggio...

      Elimina
  3. su questa serie sono assolutamente ignorante. Un bacio

    RispondiElimina